Nessun prodotto nel carrello.

Nessun prodotto nel carrello.

24 Aprile 2022 by Superadmin 0 Comments

Come sono fatti i pidocchi?

Quando si parla di pidocchi sorgono spesso molti dubbi e domande sulla loro natura, sul perchè vengano contratti, su come nascano, su come possano essere riconosciuti, su come si prevengano e molte altri ancora.
In questo articolo specifico parleremo di come sono fatti i pidocchi, di cosa si nutrono, e come nascono in modo specifico.
I pidocchi sono una delle problematiche più fastidiose che possano essere riscontrate, a prescindere dall’età. Quando si è genitori poi, ansie e paure fanno da padroni quando ad avere i pidocchi sono i propri figli. I pidocchi del capo sono dei parassiti che hanno come habitat le teste degli esseri umani, più nello specifico il nostro cuoio capelluto. Essendo appunto parassiti traggono vantaggio ad essere nostri ospiti per svariati motivi. In primo luogo la loro fonte di nutrimento è il sangue umano, infatti quando si ha la pediculosi e si avverte il famoso prurito, questo non è assolutamente causato dal movimento di questi esseri, bensì dai loro “morsi” sulla pelle al fine di nutrirsi.
Superfluo dire quanto i pidocchi siano minuscoli, molto difficili da vedere ad occhio nudo, lunghi pochi millimetri e di colore bianco-grigiastro passeggiano sulle teste usufruendo delle loro sei zampe.

Quali sono i sintomi della pediculosi?

I sintomi della pediculosi purtroppo non sono istantanei, potrebbero essere necessari dai 5 ai 50 giorni prima di potersi accorgere di una eventuale infestazione. Di conseguenza, qualora dovesse essere troppo tardi, l’infestazione sarà già avviata: saranno presenti le prime lendini (uova del pidocchio, da cui poi nascono i parassiti) e il ciclo vitale dei parassiti sarà in pieno svolgimento, resterà solamente da eseguire un efficace trattamento anti-pidocchi.
Un ulteriore fattore che garantisce la presenza dei pidocchi sul nostro capo è proprio la temperatura del nostro cuoio capelluto che oscilla tra i 35 e i 36 gradi, ideale per i pidocchi.

Come prevenire o eliminare i pidocchi?

Dopo aver capito come sono fatti i pidocchi, ti stessi chiedendo come risolvere la pediculosi, Soluzione pidocchi ti consiglia il kit completo anti-pidocchi della linea Louse Buster. Ideale per il trattamento, un kit di esclusivi prodotti 100% naturali e certificati come dispositivi medici dal ministero della salute. Una volta aver trattato i capelli dell’infestato ed averne risolto l’infestazione, potrai utilizzare comunque il detergente e la spuma in modo giornaliero al fine di prevenire i pidocchi!
Esatto, questa tipologia di prodotti creerà un ambiente sfavorevole alla vita dei pidocchi, prevenendone l’arrivo in testa. Oltretutto, miglioreranno la qualità, la lucentezza e il profumo dei capelli sui quali verranno applicati.

31 Agosto 2021 by Superadmin 0 Comments

Miti, leggende e fatti sui pidocchi

Cosa sono i pidocchi?

I pidocchi sono parassiti di colore grigio e di piccole dimensioni (2-5 mm di lunghezza) che per vivere si nutrono di sangue. Per questo sono sempre alla ricerca di un luogo caldo e sicuro dove crescere e proliferare come è appunto il nostro cuoio capelluto. È la femmina a deporre le uova, dette lendini, che si schiudono in un periodo di tempo compreso tra 6 e 12 giorni. Le lendini hanno un colore tendente al bianco e si possono confondere con la forfora, anche se a differenza di quest’ultima hanno una forma sempre ovoidale e aderiscono al capello.

Prevenire!

Ai pidocchi piacciono gli ambienti umidi e dolci (ovvero persone con pH alcalino), per prevenire la pediculosi bisogna creare un ambiente avverso all’insediamento e alla permanenza dei pidocchi sul capo. Al fine di prevenire la comparsa o accorgerci presto della presenza dei pidocchi, esistono alcune pratiche che possiamo mettere in atto con una certa regolarità in modo da eliminarli definitivamente. 

Utilizzare per esempio i prodotti naturali per pidocchi Louse Buster, ti consentirà di eliminare in modo naturale i pidocchi. Questi prodotti sono anche certificati dal Ministero della salute come dispositivi medici di classe 1, non contengono insetticidi sles e parabeni.

Miti e leggende

Fastidiosi ma non affatto pericolosi: questi parassiti, non sono possibili vettori di microrganismi patogeni. Ciò non significa ovviamente che possiamo trascurare la situazione, al contrario, in caso di pediculosi, bisogna agire tempestivamente: la presenza di pidocchi crea infatti molto disagio a causa del prurito e si diffonde facilmente e rapidamente. Al contrario delle credenze popolari, la presenza di pidocchi non è indice di una cattiva igiene e non è influenzata dalla lunghezza dei capelli (le uova si possono benissimo trovare anche in una capigliatura corta).